//
you're reading...
Coast To Coast, Eventi Naturali, Eventi Umani, High/Low Tide, King Surfer Magazine, Oceani Marini, Oceani Monetari, Oceani Urbani, Since 1994

1st year after 20 (1994 – 2014)

Ci sono cose irraggiungibili e altre, invece, che dovrebbero essere supportate dal cuore per la loro semplice e “innocente sincerità”, come una tacita e rispettosa risposta d’amore, d’insieme.

NG Italia-Febbraio 2015

NG ITALIA – €4,5 FEBBRAIO 2015

Iniziare questo nuovo ventennio, senza l’obbligo informativo di un’uscita in edicola – quando un tweet ne può sempre ricordare la continua evoluzione – , è anche questa “novità”.
Perché, dopo quasi 20 anni da Direttore Responsabile di “King Surfer Magazine”, una vita passata in acqua e gli ultimi anni a rendere il tutto più digitale ed efficiente, è ora di tornare a nuove origini. Dedicare tutto il tempo necessario nel trovare definitivamente soci, investitori, co-brand e una cordata di Rider con ancora +passione.
Così da permettere a KSM di rafforzare l’intera “identità culturale” di chi vive il surf, nella nostra nazione, più come uno stile di vita che come uno sport uguale alla semplice pratica di tanti altri…
E tutti lo sappiamo (in incognito) fuori dall’acqua…

E, se la nostra posizione geografica non ci agevola; se anche orfani di “Padri” che non hanno mai dato delle basi dove rafforzare idee e progetti comuni di crescita; se anche carenti di brand che ne sintetizzano al meglio il nostro pensiero e la nostra identità; se le 4stagioni, come se non bastasse, ci “obbligano” a cambiamenti +sensibili dell’alimentazione, delle sempre +odiate bollette del lungo e buio inverno, e di un obbligato guardaroba/abitare +che differenziato, non vuol dire che dietro l’individualità dei singoli non ci sia un senso, un progetto d’insieme, di +radicato e di +vicino – di quanto si pensi – a una purezza distintiva anche italiana…

Perché abbiamo il più grande vantaggio di essere costantemente sintonizzati, in modo spontaneo e istintivo, a tutti gli elementi in Natura e a tutte quelle stelle che ne sanno vedere l’Oceano nel cuore. E se +distanti e “isolati”, lo siamo a maggior ragione in questa penisola “chiusa” in Europa, ma nel bacino del nostro materno Mediterraneo.
E anche se questo Oceano in piccolo non ha mai autorizzato l’abusivismo costiero, come quello di molti parlamentari politici – che non ne hanno nemmeno mai guadagnato l’onore, “mimetizzandosi” anche tra schieramenti -, per non assuefarci ne dobbiamo (“purtroppo”) sempre meglio interpretare i +diversi movimenti e segnali; tornando sempre al primordiale luogo delle nostre origini, innocenti Rider bambini capaci di vedere sempre il nostro mondo illuminato nel blu, onesto nel cuore per lei, per questa Italia e mondo d’insieme.
E se non ci permetterà più di farlo, ne perderemo il suo e (forse) il nostro orizzonte migliore.

Non posso ancora anticipare nulla per ovvi motivi concorrenziali e d’investimento, ma dovrebbe essere evidente che siamo già oltre l’EXPO, il Giubileo e tutta quell’itinerante e “forse” necessaria, scolarizzante educazione sociale che si rafforzerà, direttamente e indirettamente nella quotidianità di tutti, in un nuovo inizio, in un nuovo anno domini(?)…
E il 21.02.2012 ne avevamo già anticipato un primo contributo di un nuovo inizio, un nuovo sistema d’insieme da dare anche alla scuola e alle pensioni di tutti…

Perché, se la luna piena è sempre “illuminante” durante il periodo di una consistente mareggiata x chi vive il surf, gli effetti della Natura, delle maree si possono amplificare in un pianeta che sta cambiando clima. E solo pochi mesi fa, sulle coste adriatiche dell’Emilia, il mare è arrivato dove qualcuno ne certifica sempre la sicurezza e quell’ormai “distorta” eccezionalità e imprevedibilità.
E se i proclami ne nascondono ancora le continue e sempre +distorte preparazioni, i più attenti e aperti al cambiamento ne sapranno intercettare meglio, a scelta, le più piccole e grandi tendenze future(?):
fisco o migliore gestione economica con due distinte valute da “sfruttare” con la sterlina come cambio di base da quella terza sede?

E nemmeno più l’umido della raccolta differenziata è +considerato rifiuto di una vecchia opinione “generica”.

Cover400x237Così il chiacchiericcio distorto (in partenza) da vecchie mentalità(?), anche di chi è adatto solo a far numero informativo, verrà superato dalla +tecnica e +precisa risposta tecnologica, unica salvezza “certificata” di noi italiani, “indefiniti cittadini” tra i +tassati e assuefatti dalla troppa “propaganda” politica (permessa?) anche nell’eccesso dei suoi molteplici “esempi”(?) da dare(?), quando non ci sarebbe niente da dire. “Indefiniti sportivi” dagli slogan di uno sport con sempre più rari esempi di regole e rispetto, e alla continua (peggiore?) “informazione Vs opinione” di massa, +indietro e spesso +distorta della stessa evoluzione economica da cui dipende sempre +spesso quella civica e sociale, a cui molti dimenticano di appartenere.
Anche nel continuo avanzare verso una migliore apertura e integrazione nel mondo, portando il nostro contributo e valore nazionale in un futuro sempre + “imposto” dal pianeta e dai suoi 3 Oceani con sempre meno confini(?).
KSM a partecipazione europea, australiana, americana, brasiliana, indonesiana, giapponese etc.? Da italiano non ne farei perdere il valore e le nostre profonde origini nazionali.
E forse, partendo dai parametri personali in un futuro smartwatch, a cui si aggiungeranno dati dall’ambiente circostante o dai vari Bar/Qr-code di tutti i prodotti ci si salverà da tanto altro di nascosto, ma già confezionato e preparato all’incauta ignoranza convinta di chi non ha provveduto, con responsabilità, al cambiamento da dare alla sua e alla vita altrui.
Cambiamenti dove “saremo” in molti ad essere esclusi dai singoli e migliori parametri personali del cuore da ricercare(?)…

E dal junk food, all’apporto calorico giornaliero, dai rappresentanti sindacali a diritti meglio sintetizzati in nuovi parametri studiati (pause lavorative, qualità degli ambienti, posture scorrette, “contratti”/legge 626 e chissà cos’altro in futuro…), sarà un susseguirsi d’informazioni(?) relative a specifiche circostanze, obbligate o scelte.
Per finire anche a quei pericolosi “vizi ricreativi” dei più giovani, dove anche gli allerta raggiunti di alcol o di future droghe leggere liberalizzate(?), forse renderanno tutti +attenti davanti a soglie limite personali definitivamente accertate e “certificate” autonomamente, senza retorica o peggiori proibizionismi da “continuare”, dannosamente ad infrangere (pericolosamente?) “illegalmente”.

E se la tecnologia futura detterà molte delle “regole” e delle informazioni in un’aspettativa di vita che si allunga, sapremo quantificarne(?) e rafforzarne i giusti valori con sane abitudini fin dalla scuola? E in Italia, “ormai”, non è +solo questione della singola materia dell’Arte! Bene che torni, ma basterà dove l’”oggi” nel mondo supera di gran lunga i nostri continui, “nuovi”(?) standard “allineati” sempre all’alba di ieri? Un futuro smartwatch ci permetterà di eliminare definitivamente questo fuso-orario non più “allineato” (cristiani o meno) alla luce del cuore, anche da questa nuova forma d'”insieme” in movimento?

Se non potremo evitare il profondo solco generazionale che ci separerà dal futuro(?), come avviene spesso tra generazioni, la tecnologia apparentemente consumistica, può comunque contribuire a renderci + “liberi”, come parte di un progetto totalizzante ancora in divenire e del tutto (forse) “impercettibile”(?). Anche per difenderci in modo (+o-) istintivo e “naturale” da chi rallenta ancora il tutto, per processi (+o- visibili) in suoi antichi “parametri” e raggiri di vita, forme “forzate” d’intrattenimento a regole di “pagamento”, religiose, ma in una nuova epoca che si sta “aprendo” al nuovo(?)
Perché, anche se distorta alla fonte, non potranno – comunque – mai fermarne la continua evoluzione distintiva di tutti, quando altri riusciranno già a viverla senza esserne rivoluzionari, in “incogniti” pensieri…

Tornare a vestire questo ruolo x offrire a nuovi soci, investitori un brand italiano capace di andare sempre oltre un prodotto, un pensiero, il mio nome o una semplice bassa pressione di stagione è il più grande ritorno nel tempo che anche in questo “bacino” si può sperare di avere dall’evoluzione d’insieme Surf KSM…

Rimani sintonizzato, sempre…
Perché ho solo bussato all’unica tua vera “porta”.

In fede

Carlo Azzarone
@Surfer_ksm

A.D. Surf – 7 Aprile 2015

Discussione

I commenti sono chiusi.

aprile: 2015
L M M G V S D
« Feb   Feb »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
BottleCharts x lost Riders23 febbraio 2015
MondayNight...

H/L Europe

Week end forecast

in a Tweet

Since 1994

Sostieni il Cambiamento