//
you're reading...
High/Low Tide

Italia Vs Natura

Abbiamo da poco iniziato a seguire i Terremoti e stiamo scoprendo insieme a Voi un altro Mondo, di cui si parla poco e che non potevamo immaginare così “vivo”…

Nella foto di questo contenuto sono riportate “solo” le scosse degli ultimi 30 giorni (aggiornate al 2 Novembre 2010). Fattore determinante per sentirne gli effetti in superficie, oltre l’intensità, è la profondità misurata in chilometri…
Il grande cerchio giallo sopra l’Indonesia è quello registrato davanti le isole Mentawai in pieno Oceano (25/10/10 M7.5 profondità 14Km vedi Lifestyle) con le disastrose conseguenze per i villaggi colpiti dal passaggio dello Tsunami che si è generato dopo il sisma…

Quanto si sarebbe potuto fare in anticipo per quei villaggi, non possiamo saperlo… fatto stà che la nostra redazione è registrata ad uno dei tanti centri di allerta terremoti e non passa moltissimo dal bollettino che ci arriva…
Basta vederne l’intensità e la profondità per “azzardare” un’ipotesi di allerta se si può generare un’onda da lì alle ore successive… (l'”azzardo” dei primi tempi può diventare ipotesi e allerta dopo lo studio e l’esperienza di averli seguiti negli anni…)

Ma il tema di questo contenuto vuole essere quello di capire, nel nostro modo, se la paura aumenta o diminuisce con la conoscenza di quello che si affronta…
Nel 2010 se continuiamo ad aver paura della Natura è perchè non l’abbiamo mai affrontata quotidianamente, non c’è mai stata insegnata se non vivendola, purtroppo (troppo spesso), drammaticamente…

Lo sa bene chi affronta la Natura sin da bambino per poi arrivare ad avere consapevolezza e conoscenza dei vari rischi e pericoli che può incontrare in futuro…
Come per chi nasce e impara a fare surf sull’Oceano, gli sarà più facile in futuro arrivare a prendere onde di misure più grandi di chi fa surf in Italia…
Ma anche chi fa surf nel nostro Paese conosce molti pericoli del Mare, sà che è fondamentale migliorare continuamente la consapevolezza che deve essere alla base di chi affronta le onde, perchè consapevole che non si finisce mai d’imparare dalle esperienze, dalle più piccole alle più grandi, dalla preparazione fisica e dall’utilizzo di adeguate attrezzature…
A quanti è capitato di avere paura affrontando masse d’acqua sopra il suo livello di preparazione o con attrezzature poco adatte alle onde di quel giorno?
Chi più, chi meno ha raggiunto la sua dimensione massima oltre la quale si può rischiare molto di più… semplicemente per un fattore fisiologico di spingersi al limite e dove quel limite è misurato solo con se stessi… per poi spingerlo più avanti…

L’Italia è un paese con molti meno rischi di Onde Giganti, di Uragani, di Tifoni, di Tornadi, di Monsoni, di Tsunami e altri eventi naturali che si possono sentire più facilmente e frequentemente in altre parti del mondo…
Però alle prime, forti e più intense piogge assistiamo a drammi che fanno male alla nostra coscenza di uomini impotenti di fronte a simili tragedie… sapere che si potevano evitare, visto che in paragone ad altro sono “solo un’accenno” della forza della Natura, fa ancora più male… come è disarmante in un Paese e in un’epoca che vede la tecnologia, la preparazione tecnica e culturale dell’uomo all’avanguardia…

Così l’idea di continuare a recensire geograficamente i Terremoti (le Mappe offerte da Google offrono anche la possibilità di conoscere e vedere località di cui non si sentirebbe mai parlare…), non può e deve instaurare Paura a chi vive già il Mare e i suoi eventi Naturali…
Condividere queste informazioni come un qualcosa di naturale, di più forte vuole essere un metabolizzare e maturare una maggiore consapevolezza e attenzione nel vivere l’Italia, il Mondo e se avere Paura e di cosa avere Paura nel 2010…
Le attrezzature, la preparazione e la tecnologia devono aiutare ad affrontare la Natura, a conviverci e magari, come il surf, a giocarci senza paure…
Conoscere e condividere questo sapere con gli altri, può solo aiutare in futuro più di quanto può far paura una cultura, un’Italia resa e tenuta ad elettroencefalogramma… piatto.

Enjoy Your Life
Keep Surfing

Redazione
SurfRoma.com

Roma (Italia) – 3 Novembre 2010

Discussione

I commenti sono chiusi.

novembre: 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
BottleCharts x lost Riders23 febbraio 2015
MondayNight...

H/L Europe

Week end forecast

in a Tweet

Since 1994

Sostieni il Cambiamento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: