//
you're reading...
Oceani Marini, SurfRoma.com

L’ Anatroccolo Biondo

La partecipazione ai Mondiali 2010 di un nostro piccolo anatroccolo…

Caro Leonardo

Un giorno leggerai queste righe e capirai più di quanto puoi fare ora alla tua età… nel frattempo non posso non scriverti la tenerezza che mi ha fatto vederti in Nuova Zelanda come unico, piccolo Atleta italiano rappresentarci ai Mondiali Juniores 2010.
Ho anche avuto modo di vedere che l’accoglienza e il calore dell’organizzazione non ti sono mancati e questo mi ha reso più sereno.

Certo, avrei voluto vederti insieme ad un Team di Atleti Italiani per condividere, insieme alla gioia del tuo ottimo piazzamento, quegli intensi momenti sportivi che solo chi pratica sa cosa vogliono dire… Condividere lo sport con Atleti della tua stessa nazionalità aiuta il confronto, il rapporto che si può vivere anche in relazione ad atleti di altri paesi…

I motivi di perché questo non è avvenuto può solo essere spiegato dalle nostre associazioni/federazioni e dai loro esponenti che ancora ci “portiamo dietro” in Italia. Ma non voglio scrivere di questi personaggi perché è ormai noto a tutti che appartengono più alle mentalità negative del passato che al futuro del nostro sport. E questa tua solitaria partecipazione mi testimonia ancora una volta, a malincuore, che molte mie critiche, molte mie battaglie, nel pretendere una nazione sportiva migliore, non hanno ancora trovato persone di valore nel saper rivalutare insieme le occasioni per costruire qualcosa di meglio per il futuro dello sport nel nostro paese. Come ti dicevo, vecchie mentalità arroccate nei loro “feudi”…

Vedo anche che non gli appartieni, che non appartieni a nessuna federazione, a nessun organo che ti includa e ti faccia sentire parte integrante di una nazione. Non porti quei valori trasmessi, quei valori che devono essere alla base di qualsiasi organo istituzionale. Agli occhi di molti, visti i commenti che ci sono arrivati in redazione, la tua presenza è come se fosse stata quella di un piccolo “Anatroccolo” fuori dal coro, “figlio globalizzato” più degli Sponsor che di un Italia che ti ha sempre seguito con entusiasmo e profondo interesse.

C’è sempre stato un forte legame tra un tifoso ed un atleta in campo internazionale, un tacito accordo, qualcosa che li unisce anche se quest’ultimo non raggiunge i migliori risultati sportivi. L’Atleta mostrando orgoglioso il tricolore sul mezzo della sua disciplina sportiva e il tifoso ad unire quel simbolo con lo sventolio di una bandiera, una sciarpa o quant’altro lo leghi a quell’atleta. Tutti gli sport, in campo internazionale, vivono questo tacito e orgoglioso legame.

Come tifoso non posso essere contento di non aver visto nulla che ci unisse alla tua tavola. Nessuno sponsor vieterebbe mai i colori dello stato d’appartenenza perché sa che spezzerebbe quel profondo legame che unisce la pura passione di un tifoso ad un atleta che in quel momento rappresenta tutti i tifosi di una nazione che lo segue con interesse.

Alla tua età, come editore, non posso certo rimproverarti il fatto di esserti presentato ingenuamente all’inaugurazione dell’evento senza una divisa, ma posso fare in modo che scrivendolo una futura Federazione, un domani, potrà avere la possibilità di trasmetterlo come valore ai suoi futuri, piccoli Atleti.

Vedere indossati i loghi dei tuoi sponsor all’inaugurazione, quando gli atleti delle altre nazionalità erano orgogliosi di mostrare la nazione d’appartenenza tramite i colori delle loro divise, mi ha fatto venire in mente i personaggi delle nostre associazioni/federazioni che continuano a privarci dei valori di un’Italia migliore.

Se, ad una presentazione ufficiale, lo stile di una giacca blu con camicia bianca ancora non ti appartiene come piccolo “anatroccolo” italiano, potevi sempre indossare una t-shirt SurfRoma.com, almeno per il solo giorno delle presentazioni delle nazioni… perché anch’io non avrei mai indossato quelle della Fisurf o di Surfing Italia!!!

Forse un giorno ci incontreremo, ma per quel giorno spero di lasciare uno sport italiano migliore ad un “cigno” che sa riconoscere, oltre ai suoi tifosi, i suoi stessi valori.

Complimenti per l’ottimo piazzamento.

Un tuo tifoso


L’Editore

SurfRoma.com

Roma (Italia) – 29 Gennaio 2010

Discussione

I commenti sono chiusi.

gennaio: 2010
L M M G V S D
« Nov   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
BottleCharts x lost Riders23 febbraio 2015
MondayNight...

H/L Europe

Week end forecast

in a Tweet

Since 1994

Sostieni il Cambiamento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: